Halo: i server Xbox 360 andranno in pensione, ecco quando

Tutti i singoli cicli hanno un inizio ma sopratutto una fine. Non è facile separarsi da qualcosa (o qualcuno) che in qualche modo ha caratterizzato in buona parte la nostra vita. Che si tratti di un ricordo o di un semplice prodotto, la consapevolezza che prima o poi tutto finirà sicuramente fa male. Proprio per questo motivo ci rattrista sapere che dopo anni di onorata carriera, i server dei giochi Halo presenti su Xbox 360 si preparano a chiudere. A dare la triste (ma inevitabile) notizia è stato il profilo Twitter ufficiale del gioco.

Per chiare meglio la situazione, attraverso il sito dedicato a Halo (ovvero Halo Waypoint), 343 Industries ha rilasciato un comunicato dedicato all’intera situazione. Senza perdersi in chiacchiere inutili, la casa di sviluppo ha fatto sapere ai fan di Halo che tutti i server multiplayer dedicati ai giochi presenti su Xbox 360 verranno mandati in pensione. La chiusura definitiva avverrà alla fine del prossimo anno (ovvero Dicembre 2021) e per questo motivo i developer consigliano di sfruttare al meglio le funzioni online per sblocca eventuali achivements lasciati in sospeso. Ovviamente questa “procedura” includerà ogni singolo Halo uscito sulla vecchia Xbox 360.

Halo

A detta di 343 Industries i giochi continueranno ad essere disponibili e usufruibili senza alcun problema dai vari utenti in possesso. Tuttavia ogni singola funzionalità online verrà definitivamente accantonata. Per non creare ulteriore confusione i produttori della saga hanno specificato che questa decisione non influirà in alcun modo sulla Master Chief Collection e sui giochi usciti su Xbox One (compatibili anche con Series X/S).

Per quanto triste, una situazione simile era alquanto inevitabile. Halo ormai è riuscito a subire una transizione netta sulle piattaforme next-gen (oltre che su PC). Tutte le community online appassionate di Halo non sfruttano più da tempo i server delle versioni Legacy. Quindi la decisione dei ragazzi di 343 Industries risulta più che razionale. Inoltre, così facendo i developer potranno “risparmiare” una parte dei introiti per dedicarsi ed investire in maniera più mirata sul futuro Halo Infinite (in uscita durante il prossimo anno). Che ne pensate voi di questa decisione? Fatecelo sapere, come sempre, attraverso la sezione dei commenti del sito!

FONTE TOMSHW.IT