Dopo il lancio della Stagione 2 Lone Wolves di Halo InfiniteJoseph Staten ha scambiato quattro chiacchiere con i curatori del podcast di Kinda Funny: il responsabile creativo di 343 Industries ha discusso del futuro dello sparatutto e del possibile ritorno delle mappe storiche di Halo.

Interpellato sull’argomento dai ragazzi di Kinda Funny, l’esponente della sussidiaria degli Xbox Game Studios ha candidamente ammesso che “al momento posso parlare di alcune cose, mentre di altre non posso ancora dire nulla. Certo, ci sono delle fantastiche mappe classiche di Halo e credo che tutti noi, in fin dei conti, abbiamo delle ambientazioni preferite. Guardian, Blood Gulch, The Pit… ci sono un sacco di mappe incredibili, giusto? Dite che sarebbe fantastico immergersi di nuovo in quelle mappe, vero? Beh, anche per me sembra proprio una cosa divertente, quasi quasi me la segno sul taccuino…”.

La risposta data da Staten lascia perciò presagire l’arrivo di mappe storiche nel corso delle prossime stagioni del multiplayer free to play di Halo Infinite. Chi segue con attenzione lo sviluppo del kolossal FPS di Microsoft, però, ricorderà di certo le dichiarazioni rilasciate nel novembre del 2021 da Andrew Witts: l’ex Lead Multiplayer Designer di 343 negò l’arrivo di mappe Remake in Halo Infinite poiché “le vecchie ambientazioni non funzionano bene nel nuovo contesto”.

Il (per ora solo probabile) dietrofront di 343 Industries paventato da Staten con il ritorno delle mappe classiche, in effetti, potrebbe riavvicinare i fan di lungo corso e aiutare il team a superare le attuali difficoltà della Stagione 2 di Halo Infinite. E voi, cosa ne pensate al riguardo? Fatecelo sapere con un commento.

FONTE: WINDOWSCENTRAL

Di Riv3rsE

Founder di AXIOS Halo Italia (YT, FB, INSTA) ed Halosofia. Editor per la pagina Facebook "Le più belle frasi di Halo" (+3.4k membri)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.